P1060913.JPGGPR_Grosseto.jpgBanner definitivo.jpgP1060873.JPGSIR10_antenne_900_1500MHz.jpgFoto0026.jpgDSC03903.JPGSIR3000_400Mhz_chart2a.jpgSIR3000_70MHza.jpgCartagine_f06.jpg

      Le attività di ricerca del Ground Remote Sensing – Lab (GRS-Lab) si basano sulla Commessa “(PC.P01.007) Integrazione di tecniche avanzate di rilevamento, metodologie geofisiche, GIS e modelli numerici per la conoscenza dei siti archeologici e la caratterizzazione dei manufatti storici”, Responsabile: Piro Salvatore www.itabc.cnr.it

I temi trattati si inseriscono nel campo della ricerca sul Patrimonio Culturale archeologico finalizzata al miglioramento delle tecniche di acquisizione, di modeling multidimensionale, di rappresentazione e di gestione dei dati relativi a porzioni di territorio contenitori di siti archeologici Le problematiche aperte riguardano: la definizione delle metodologie più idonee per la conoscenza e tutela, la definizione dei criteri di diagnosi e valutazione dei fattori di vulnerabilità, lo studio sulle compatibilità ambientali. Le diverse metodologie di indagine (telerilevamento, topografia, tecniche geoarcheologiche di microcarotaggio, geofisica applicata ad alta risoluzione, archeologia) nel caso delle indagini, a varia scala, in campo archeologico devono essere integrate per ottenere informazioni complessive sugli spazi e i volumi indagati.

 

Competenze

Il GRS-LAB si avvale delle competenze presenti presso l'ITABC (in Geofisica Applicata, Informatica, Archeologia, Topografia), congiunte alle competenze dei ricercatori dell'IFAC (Istituto di Fisica Applicata Nello Carrara– CNR), per l'analisi dei dati da Remote Sensing satellitare e dei ricercatori dell'IGG (Istituto di Geoscienze e Ceorisorse – CNR), per l'impiego delle tecniche geoarcheologiche del microcarotaggio stratigrafico; si avvale inoltre delle professionalità presenti in diversi gruppi di ricerca universitari con i quali sono in corso collaborazioni e/o convenzioni.

 

Strumentazioni

Strumentazione per indagini geofisiche ad alta risoluzione (magnetometria differenziale, Georadar e geoelettrica) e relative tecniche di acquisizione dei dati; tecnologie di rilievo basate su stazioni topografiche totali, su D-GPS a doppia frequenza e sul sistema Fly-Scan sospeso ad un pallone aerostatico e relative tecniche di acquisizione. Piattaforme software specifiche per l'analisi dei dati di diversa natura e per la rappresentazione e gestione in ambiente GIS.

 

Tecniche di indagine e metodologie di analisi

  • Tecniche di rilievo topografico e aerofotogrammetrico, integrate sia a rilievi 3D geofisici ad alta risoluzione e sperimentazione di modelli numerici applicati sia ai siti archeologici che alle strutture architettoniche e monumentali.
  • Realizzazione di attrezzature per riprese da terra, basate su tre tipi di aste smontabili in alluminio, fornite di un dispositivo per l'applicazione di una o più fotocamere digitali.
  • Applicazione del HR-GPR sia in ambiente extraurbano che in ambiente urbano, integrato alle indagini archeologiche dirette (scavi) che indirette; processi di inversione per il metodo geoelettrico (Wenner, Dipolo-dipolo).
  • Tecniche avanzate di modeling e inversione tridimensionale dei dati ottenuti con indagini magnetometriche differenziali.
  • Metodologia di analisi integrata (qualitativa e quantitativa) dei dati geofisici basata su equazione di Eulero, 3D analytic signal process e cross-correlazione 2D.
  • Elaborazione e rappresentazione dei dati Georadar ad alta risoluzione, direttamente nel volume investigato (3D)
  • Implementazione di Sistemi Informativi Territoriali integrati con acquisizioni di dati di varia natura (carte topografiche, geologiche, geofisiche, archeologiche, geomorfologiche, nonché da immagini telerilevate.
  • Tecniche di modeling di dati di diversa natura in ambiente GIS.
ITABC - GRS Web site © 2013. All Reserved / Art Work D. Verrecchia